La cavitazione. Un’alternativa non invasiva per il tuo benessere

Ridurre la cellulite e rimuovere le cellule adipose, oggi, è possibile ricorrendo a una tra le più famose frontiere della medicina estetica: la cavitazione.
Tramite questo sistema è possibile restituire alla nostra pelle tono ed elasticità senza sottoporsi a pratiche invasive.
La cavitazione ti permetterà finalmente di rimodellare glutei, addome, girovita, gambe e caviglie.

In cosa consiste la cavitazione?

Tempo addietro per eliminare i fastidiosi inestetismi della cellulite e per combattere il rilassamento cutaneo interveniva l’antenato della cavitazione: la liposuzione, una tecnica chirurgica invasiva mirata a rimuovere parti di tessuto adiposo.
Oggi la sua evoluzione permette di non sottoporre il proprio corpo a stress eccessivo o controindicazioni particolari.
Il segreto della cavitazione, infatti, sono gli ultrasuoni. Queste onde, non udibili dall’orecchio umano, sono in grado di penetrare il tessuto cutaneo e disgregare in maniera del tutto indolore le cellule adipose.

 

 

Con poche sedute direte basta alla pelle a buccia d’arancia!

La cavitazione può agire su molte parti del vostro corpo (glutei, addome, braccia, cosce, interno ginocchia e coulotte de cheval) e viene effettuata tramite l’utilizzo di apparecchiature brevettare.
Vi basteranno poche sedute per vedere subito i primi miglioramenti.

Un aspetto non secondario del sottoporsi a questo trattamento è l’effetto diuretico che esso produce, andando a stimolare l’attività renale e la circolazione arteriosa, e la conseguente eliminazione di scorie e tossine.
Per questo motivo è fortemente consigliato di bere molta acqua, in particolare dopo le seduta di cavitazione.

Presso il Centro Medico D33 a Lucca è possibile eseguire questo trattamento. Chiama lo 0583 1527791 per maggiori informazioni oppure visita il sito www.d33salute.it

Lascia un commento!